Pagine

martedì 21 dicembre 2010

Il posto Giusto

Nella notte invernale, SYRIA, brillava con milioni di sorelline, sulla VOLTA CELESTE.
Era una STELLA luminosa e apparteneva alla famiglia delle PRIME-STELLE...
 Tutti sanno che anche tra gli astri celesti, esiste una GERARCHIA: le prime-stelle... le medie-stelle...le piccole-stelle e le mini-stelle.
Syria, illuminava una zona tra le piu' lussuose del cielo ... era in una posizione privilegiata perchè vicina alle costellazioni del CARRO MINORE e CARRO MAGGIORE ed era molto amica della STELLA POLARE.
Syria era consapevole della sua "posizione stellare " ma non ne godeva appieno, perchè sentiva dentro di sè, di dover RISARCIRE i PRIVILEGI di cui godeva ...
Alle SPINTE INTERIORI NON SI comanda.
Syria ci penso' su per qualche giorno stellare, poi decise di ASCOLTARSI, e scelse di lasciare il suo spazio galattico per cercare IL POSTO GIUSTO.
Con grande forza di convinzione, si stacco' dallo spazio che occupava, e accellerando inizio' a vagare per le varie galassie ... Trovare il posto giusto era complicato... la certezza iniziava da dentro, la conferma partiva dalle EMOZIONI, che mano a mano sarebbero diventate piu' EVIDENTI, piu' PROVATE e SENTITE... e le emozioni, Syria, inizio' a provarle, non appena sorvolò una piccola zona semideserta abitata da pastori, da bravi artigiani, da contadini e donne molto accudienti.
In questo posto, si respirava SEMPLICITA' e SILENZIO... SERENITA' e SIMPATIA ... la nostra stella, capi' di essere arrivata AL POSTO GIUSTO e scelse di fermarsi nello spazio di Cielo, proprio sopra ad una CAPANNA per poter osservare delle situazioni che la facevano stare bene... per capire che la serenita' di quelle persone semplici era dovuta allo scambio di attenzioni che c'erano tra di loro, alla capacita' di dividere il poco per unirlo ad " altri pochi " e farlo diventare SUFFICIENTE per tutti. Syria sentì che davvero iniziava in lei, una TRASFORMAZIONE ... non avrebbe MAI piu' potuto rimanere in Cielo per pavoneggiarsi e far ammirare la sua brillantezza ... ora sentiva di fermarsi sopra la capanna, per ILLUMINARE il cammino di quei pastori, di quelle donne di quelle pecorelle ... la LUCCICANZA di Syria, ora era UTILE agli altri... il RISARCIMENTO per essere una PRIMA-STELLA l'aveva trovato ... ma aveva avuto una grande ricaduta, di BENESSERE... ARMONIA...PACE... SERENITA'. Syria ora era una STELLA-LIETA e il suo CUORE SIDERALE si era talmente ALLARGATO che per trovare spazio nel nucleo  della stellina,si era allungato. formando una CODA LUMINOSISSIMA che rischiarava e rallegrava il paesaggio circostante al suo POSTO GIUSTO.
Ho chiesto alla mia TAVOLOZZA di PANNOLENCI di crearmi una
 STELLA-LIETA perchè desidererei che la sua LUCCICANZA illuminasse il NATALE.

6 commenti:

  1. La tua stella-lieta luccica di luce riflessa, mia cara Ornella, luccica della tua luce! =)

    RispondiElimina
  2. Grazie scarabocchio... sai, la stella-lieta, ha conosciuto la stella-scarabocchio ed è proprio felice di averlo fatto.

    RispondiElimina
  3. La felicità è reciproca!
    EVVIVA!

    RispondiElimina
  4. Ricambio gli auguri di vero cuore cara Ornella!
    Un abbraccio affettuoso,
    Rosa

    RispondiElimina
  5. stella lieta è bellissima..
    ti auguro un sereno e tranquillo Natale a te e famiglia...un abbraccio
    katia

    RispondiElimina
  6. Grazie katia, un abbraccio affettuoso e ancora auguri .ornella

    RispondiElimina