Pagine

giovedì 24 luglio 2014

Finalmente una STOLA ❤️

C'erano una volta, due matasse di cotone color pervinca ...
Un uncinetto numero 5
Il progetto era un semplice copri spalle di quelli rettangolari ...
Progetto riuscito ma non gradito ... Indossato il mio copri spalle, non mi vestiva bene ... Forse la mia taglia " soffice " non si adatta ad una cosina così ... 
Magari potrà andar bene a Valentina...


Proprio no ...
Cambio progetto senza vanificare il mio lavoro, eseguito fino a qui ... Disfo i dieci centimetri di cucitura, che ho fatto per le maniche e proseguo li lavoro .


E devo dire , che eseguirlo, mi rilassa.
Mi piace il colore, mi piacciono i piccoli ventagli che assieme, imitano l,increspatura del mare , che sta proprio davanti a me ...
E riga , dopo riga, diventa un mare di 50 cm. per 1.60 ...
Aggiungo le frange e la indosso ...
In questo  strano luglio , una bella stola di cotone, 
CI STA PROPRIO .

sabato 19 luglio 2014

Davvero comodi perché ...Si vede dentro

Con i sacchettini porta biancheria, sono arrivata a tre ... Rifiniti con colori diversi , perché nel mio intento, era distinguere il tipo di biancheria da sistemare all'interno , ma come non pensarci ... 
SI VEDE DENTRO ! 
Comodissimi e si " adattano " alla quantità con cui decido di riempirli ...
BENE !
EVVIVA  L'UNCINETTO 

venerdì 18 luglio 2014

Scaldaspalle ... No STOLA ❤️

Una matassa di cotone di un bellissimo color pervinca , non mi ha lasciata indifferente...

Guardandola, ho già visualizzato uno scalda spalle, semplice semplice, un rettangolo ... 
Ma ... Ma ... Ma ...
A Tavolozza, non sta proprio bene ...
A Valentina ???
Troppooooooooo grande ...
Niente paura, scucendo le maniche, e proseguendo il lavoro diventerà una bella stola .



giovedì 17 luglio 2014

Brutto tempo ... Tanto tempo

Certo che gli ultimi dieci giorni, di questo strano luglio, hanno portato pioggia e freddo ... Al mare, vestiti da Prealpi, proprio brutto tempo , e perciò


TANTO TEMPO per creare .
Una borsa che il campeggio mi ha regalato, e che ho personalizzato con qualche gugliata di lana .

Morbide spugnette TAWASHI di cotone colorato .







Un folletto e una dolce coniglietta

Alcuni sacchetti porta biancheria , da mettere in valigia senza che calzini e company si perdano ..

UNA PRESINA CAGNOLINA ...







martedì 24 giugno 2014

Fiori ... Anzi ROSE ❤️

Per la coreografia della festa di fine anno scolastico, abbiamo preparato una decina di ceste di rose colorate ... 
Progetto comune, per tutte le classi, condivisione e aiuto reciproci, perché una modalità che scegliamo è proprio questa : la collaborazione e non la competizione, per creare eventi comuni che rappresentino nella totalità , la nostra scuola.
Le formule, le regole di grammatica, di matematica, le nozioni di storia, geografia, scienze , le possiamo trovare in ogni momento, in ogni libro e in internet , ma i valori, di convivenza, relazione, condivisione, si imparano sul campo e diventano una ricchezza per ognuno.



Ogni classe ha scelto il cartoncino di un colore diverso ... I miei bimbi hanno deciso per l'azzurro, e mi è sembrata un'ottima decisione.




Semplici bastoncini per spiedini , ricoperti con una striscia di carta crespa ... E siamo riusciti a creare anche le foglie, arrotolando l'eccesso di carta ...
BHE, VISTE COSÌ, SEMBRANO LE ROSE DI MORTICIA DELLA FAMIGLIA ADDAMS ...
Allora rimediamo subito 


Ecco le nostre rose... Voglio evidenziare che il " ritaglio imperfetto" dei bambini, ha avuto, un effetto PERFETTO ... 
Abbiamo arrotolato i petali con una matita e assemblato con TANTO vinavil.
Ho completato io l' assemblaggio delle rose, infilando il fiore nello stelo e fermandolo con la colla a caldo , in modo che non si staccasse.
LA PALESTRA DELLA NOSTRA SCUOLA, TRASFORMATA IN UNA SERRA DI ROSE MULTICOLORE ...
E IL PROFUMO ERA QUELLO DELL'ENTUSIASMO E DELLA GIOIA.




mercoledì 11 giugno 2014

Cose da mamma ... anche da papà

La nostalgia è un'emozione, che spesso lascio sgorgare dal cuore...è un'emozione dolce che mi lascia affettuosamente aggrappata , alle persone che fanno parte di me.
Questa volta, la nostalgia scaturisce dall'escursione termica.
Improvvisamente il caldo, ci ha avvolto , e a Venezia non scherza, neppure l'umidità ... nel giro di pochi giorni, ho riposto la trapuntina leggera, per passare al mio bel copriletto nuziale.
Soltanto che non è stato solo il gesto stagionale abituale, è stato vivere la consapevolezza in più , di essere stata amata, una conferma che fa piacere, che riscalda, che dà sicurezza, e tutto questo, racchiuso in un prato di fiori bianchi, abilmente curato da una mamma, un po' brontolona, un po' rude, un po' troppo immediata, ma che ha concretizzato la sua maternità, con gesti carichi di valori importanti.
COSE DA MAMMA, ma in questo caso, anche COSE DA PAPA' e io desidero ricordare e dare continuità al loro amore.


La ricerca del punto più bello
per eseguire le piastrelle da assemblare ...
Mamma Bruna, ha sfogliato e risfogliato, le sue preziose riviste di uncinetto ... non è stato facile, e la scelta è caduta su una vecchissima rivista , prestata da un'amica d'infazia della mamma ...
Non poteva esserci scelta migliore.
Il cotone doveva essere bianco, resistente, brillante ... un greande lavoro merita sicuramente un GRANDE FILATO ... e una grande quantità di materiale con una spesa non indifferente .
Ecco che qua, iniziano le COSE DA PAPA':
Papà Renato, è un ferroviere, a volte si reca in treno, nella ex Jugoslavia, poco distante dal confine italiano , e un giorno, aspettando di ripartire per tornare a Veneziam passeggiando per Nuova Goriza, vede una piccola merceria, che ha in mostra anche dei gomitoli di cotone.
Me lo vedo, 1metro e 85 cm. di papà, timido, taciturno, un po' severo, ma bello come il sole, entrare in quella merceria e comprare 3 gomitoli di cotone di spessore diverso, perchè ovviamente non poteva sapere quale fosse quello giusto... pagare in dinari, dopo aver provveduto al cambio con la lira e tornare a casa, con il pacchettino e un foglietto con il costo di quel cotone, riconvertito in lire...
La mamma ha esultato, per la qualità splendida del cotone, e per il costo, meno della metà ...( allora la lira era davvero forte )e  ha iniziato le prime piastrelle fiorite aspettando la nuova trasferta del papà che ha provveduto a comprare tutto il cotone necessario.
Non posso pensarlo come UN COPRILETTO ... potrà non essere alla moda, potrà non piacere, potrà sembrare sorpassato, ma a differenza di un qualsiasi copriletto , il mio non ha una semplice storia di " fabbrica ", ha una STORIA di FAMIGLIA .



domenica 8 giugno 2014

Brevetto di volo speciale ❤️

4 giugno 2014 
Hanno conseguito a pieni voti, IL BREVETTO di volo e soprattutto di ATTERRAGGIO , due intrepidi piloti ...
NICOLÒ e GIAN MARIA.
Il loro atterraggio è avvenuto tra le braccia di mamma ERICA e papà GIONATA e ha portato una ventata di felicità pura, a tutta la famiglia.
Queste sono state, le prime due foto, che hanno testimoniato il brevetto di ATTERRAGGIO PERFETTO ❤️
 BEN ATTERRATI, benvenuti, EVVIVA ❤️

NICOLÒ e GIAN MARIA
ed è AMORE ❤️
La CREATIVITÀ EMOTIVA, è questa ...
Da un foglio di compensato, un pennello e alcuni barattoli di colore , potrebbe mai uscire una creazione così SPECIALE, se 
Zia FEDERICA non avesse unito ABILITÀ e AMORE ?
NO ! 
Evviva Nicolò e Gian Maria, congratulazioni a mamma Erica e papà Gionata ...
EVVIVA A ZIA FEDERICA e un bacio alla piccola Sofia ❤️