Pagine

lunedì 29 luglio 2013

CARONTE CREATIVO ...

Caronte non si combatte ... Si asseconda ... Si interagisce con lui ...
Termometro fermissimo sui 32 gradi ... Umidità come se piovesse ... La mia velocità da bradipo non mi aiuta a non sciogliermi come un ghiaccioli in microonde ... Che fare perché la depressione da caldo non abbia il sopravvento ? ... 
UNCINETTARE per un progetto che già mi fa pregustare la frescura e l'ombria rinfrescante della montagna ... Della montagna che piace a me ...MONTAGNA SENZA MONTAGNE ... ma distese di prati e pascoli , sentieri tra piccoli boschi , piccoli torrenti , baite e malghe , e tante tante mucche .
La mia montagna e ' un bellissimo altopiano ... Quando inizio a percorrere i dieci tornanti, che dalla pianura mi fanno arrivare a più di mille metri , il paesaggio inizia a tingersi di verde ... È il mio piccolo " CANADA " ... Solo che si chiama ALTOPIANO DI ASIAGO .
Ecco tutto questo preambolo per dire che mi sto organizzando il trolley creativo, che mi accompagnerà in vacanza ...
... MA TUTTO IL MIO MONDO CREATIVO, POTREBBE MAI STARE DENTRO UN TROLLEY NERO ???
PROPRIO NO! 
Qualche gugliata di cotone colorato ... Ed ecco come fiorisce ... Ora si che è' diventato UN TROLLEY CREATIVO.

venerdì 26 luglio 2013

Legata ad un NODO D'AMORE ...

26 luglio 2013
Ciao mamma ... Il saluto quotidiano, oggi diventa SPECIALE .
Non so come funziona in Cielo, il COMPLEANNO CELESTE ... io da qui voglio festeggiarlo consolidando il nostro GRANDE AMORE con un piccolo oggetto che simbolicamente, rappresente qualcosa di NOSTRO.
UN NODO D'AMORE ... così come lo chiami tu ... Così come me l'hai ricamato nella prima camiciola che hai preparato per la mia nascita ... Così come me l'hai insegnato a ricamare nelle prime federe che sono riuscita ad eseguire col tuo aiuto ...
Ecco perché lo chiamo NOSTRO ... perché è un simbolo che ci è sempre piaciuto molto.
Per TE, il nostro NODO D'AMORE, questa volta, e' diventato una SPILLETTA AZZURRA ...
Che indosserò con tenerezza per PORTARTI CON ME❤


...
E non ho rinunciato AL MIO ALBERO perché l'avvicini al CIELO, in modo che TU POSSA VEDERLA 🌸🌸🌸

giovedì 25 luglio 2013

Faccio fatica ...

Faccio fatica ma per me e' educativo ...
Molto spesso all'idea di realizzare qualcosa, percepisco una sottile ansia, che mi METTE FRETTA ...
Questa e' una mia caratteristica anche in altre situazioni...
Ho un impegno, devo affrettarmi a svolgerlo... Ho un appuntamento, devo arrivare in anticipo ... Sto lavorando con il pannolenci , devo avere TUTTO e da SUBITO, il materiale per finirlo, anche se in realtà , non ho nessuna data di consegna, ne alcun acquirente ...
Ora sto preparando un bouquette di Roselline all'uncinetto ... Non è il progetto principale , non ho tutto il materiale ... Non ho uno schema ...non ho lo stesso filato ... Non ho idea di come sara' il risultato finale ... Ed è proprio questo che considero EDUCATIVO ...trovare la pazienza di aspettare per vedere il risultato, lavorando
solo di tanto in tanto... Raccogliendo altre idee, mentre eseguo altri 
lavori BEN STRUTTUATI, quelli dove l'inizio mi fa già capire  come sara' il risultato.

Con del cotone sottilissimo che ho usato doppio, ho eseguito questi 2 centrini ... DUE perché ancora non so, quello che mi potrà servire per il mio marzolino di rose.probabilmente sarà quello più grande, anche perché nel foro centrale, dovrò far passare I GAMBI dei fiori... Un volta inamidato ( io solitamente uso il vinavil ) raccoglierà le corolle di queste rose ...




mercoledì 17 luglio 2013

Esopo ...DILLE DI APRIRE !!!

Esopo, dille di aprire ...
Qualche tempo fa, nel CESTONE delle occasioni, che spesso si trova nei grandi magazzini, due strofinacci hanno attirato la mia attenzione ... Uno un bel verde muschio , l'altro tinta sabbia .
Non ho resistito li ho comprati in attesa di progetti.
... E il primo l'ho pensato e realizzato.
Con un filo di cotone bianco e piuttosto grosso, ho ricamato questa sequenza, della favola LA CICALA E LA FORMICA ... E mentre l'ago e il filo, contornavano le sagome riflettevo sulla morale di questa storia ... 
Certo ESOPO non è vissuto nell'epoca della globalizzazione ... Non ha potuto constatare che le DIVERSITA' diventano RICCHEZZE ...per questo gli ho chiesto di dire alla formica  
DI APRIRE LA PORTA ...
La formica non aveva valutato la DIVERSITÀ della cicala, il suo istinto, la sua natura, le sue peculiarità ... 
Non è stata " UNA FORMICA FANNULLONA CHE HA OZIATO PER TUTTA L'ESTATE " ... È una cicala che ha vissuto l'estate con le abitudini che la natura le ha elargito , esattamente come ha fatto la formica ... Perché UNA E'  CICALA E UNA E' FORMICA ... 
UNENDO I DONI CHE LA NATURA HA DATO AD ENTRAMBE SI POTREBBERO COMPLETARE.
Nel frattempo, io ho completato il ricamo ...  E spero che ESOPO non si sia offeso.


venerdì 12 luglio 2013

Non l'avrei detto ...

Qualche tempo fa, ho ricevuto in regalo 2 matasse di cotone ... Non voglio dire BEIGE , perché non lo è ... Piuttosto lo definirei tinta BURRO , quello di malga, preparato con il latte delle mucche che si nutrono di erba e fiori dei prati ... Le ho tenute un po' nel " CESTONE RACCOGLI-IDEE " poi l'ispirazione e' arrivata .
Non amo lavorare il cotone , non trovo facilmente il progetto giusto ... Magliette con un cotone piuttosto grosso, non hanno MAI LA STAGIONE GIUSTA, per essere indossate ... Borse, non sono la mia passione perché in estate, le porto di stoffa, perché " NON FANNO CALDO " e sono leggere ... Ma il richiamo delle 2 matasse di cotone BURRO DI MALGA , si è fatto sentire , e prima di partire per il mare , ho deciso di uncinettare, uno scialle col punto della signora Anacleta, che già ho postato nel blog ... Uncinetto n' 5 ... E lunghe frange per renderlo un po' GITANO.
Non l'avrei detto ...
Lo sto usando con vero piacere e utilità ... Sarà che l'estate al mare e' sempre ventilata , ma il mio scialle BURRO di MALGA mi accompagna nelle passeggiate post mattutine e serali, nelle " soste-gelato " quasi notturne , e devo dire che sia appoggiato sulle spalle, sia legato in cintura, sia messo a mo' di bandana abbellisce e rischiara il mio semplice ed essenziale, abbigliamento da mare .

mercoledì 3 luglio 2013

Un po' dal mare, un po' dalla pineta

 Ma le " cose belle " le abbiamo dentro di noi, o le impariamo emozionandoci ? 
Non sono certa di conoscere la risposta, non ho veri riscontri perché qualche realtà non conferma nessuna regola ...
Non posso neppure immaginare se le opere di Giotto... Michelangelo ... Raffaello ... Canaletto ... Sarebbero state così preziose ed uniche, se loro fossero vissuti in altri momenti storici e soprattutto in altri luoghi .
Penso però che la creatività e le emozioni, facciano parte di un cuore intelligente , che sa armonizzare   capacità e sentimenti e credo ci sia un lavoro delicato e complesso, perché le capacità da sole, offrono risultati soddisfacenti ... Capacità e sentimenti emozionano e fanno emozionare .
Ora atterro... Mi allontano anni luce dai GRANDISSIMI che ho nominato e da tutti gli altri che meritano il superlativo assoluto e posto le mie semplicissime LAVETTE  orlate all'uncinetto ...
Mi piacciono, hanno i colori del paesaggio che sto ammirando in questi giorni :
Il mare, con i suoi azzurri tra il grigio dell'alba il celeste intenso del giorno e il blu della notte ...
I verdi della pineta... Chiaro delle tamerici, più scuro della macchia mediterranea.
Sono solo LAVETTE ... Ma tra i FILI  leggo i colori della natura.